Cardo mariano

Sapere come bere il cardo mariano per il fegato vale non solo per le persone che hanno problemi con questo organo, ma anche per coloro che si considerano sani.

Dopotutto, l'uso di decotti di questa pianta è considerato un'ottima prevenzione per molte malattie..

  1. Quali sono i vantaggi del cardo mariano
  2. Preparazione dell'infusione
  3. Medicinali di cardo mariano

Quali sono i vantaggi del cardo mariano

Le proprietà curative del cardo mariano per il fegato sono spiegate dal contenuto di diversi principi attivi in ​​esso contenuti:

  • uno stimolatore della produzione di glutatione (una proteina di 3 residui amminoacidici), che svolge una funzione disintossicante, rimuovendo sali di metalli pesanti, sostanze chimiche, isotopi radioattivi e radicali liberi;
  • silimarina (compresi flavonolignani e flavonoidi), che stimola la sintesi e la secrezione della bile da parte del fegato, e svolge anche un ruolo disintossicante;
  • antiossidanti, più forti in azione dell'acido ascorbico e del rentinolo, che aiutano a rimuovere i radicali liberi, oltre a recuperare gli epatociti dopo i danni;
  • vitamine K, F, E, D, B, A, che partecipano a tutti i processi nel corpo;
  • oli essenziali noti per i loro effetti positivi sul sistema immunitario;
  • oligoelementi (cromo, zinco, boro, rame, manganese, selenio) necessari all'organismo per mantenere le sue funzioni;
  • macronutrienti (potassio, calcio, magnesio, ferro), responsabili del cuore e del trasporto di ossigeno a tessuti e organi;
  • lipidi (tocoferoli, fosfolipidi, triacilgliceridi), che si trovano in tutte le membrane cellulari e aumentano la resistenza ai microbi.

La presenza dei componenti elencati nella pianta rende il trattamento del fegato con cardo mariano efficace per la malattia alcolica e l'epatite virale. Le sostanze attive aiutano a ripristinare le cellule del fegato e anche ad aumentare l'immunità generale del corpo.

Preparazione dell'infusione

Affinché il cardo mariano sia il più efficace possibile per il fegato, deve essere adeguatamente preparato. Per fare ciò, vale la pena considerare diverse caratteristiche delle sostanze attive contenute nella pianta..

La silimarina, che contiene semi di cardo mariano, è un composto fragile. Crolla rapidamente se esposto alla luce solare diretta e indiretta. Inoltre, non riscaldarlo oltre i 60 ° C e lasciarlo a lungo in ossigeno. Per questo motivo, l'uso di olio di cardo mariano per il fegato non darà l'effetto desiderato. Ma aiuta bene a guarire crepe e ferite nella pelle..

La tintura alcolica e la frutta frantumata hanno un effetto medicinale. A volte in vendita arrivano panelli e altri rifiuti secchi della produzione di petrolio. Ma poiché non ha senso prendere la farina di cardo mariano per il fegato, non vale la pena acquistarla per il trattamento..

Le farmacie vendono polveri secche dai frutti o dai semi della pianta. Può essere chiamato sia cardo mariano che cardo mariano..

I semi non sono destinati alla preparazione nel tè, vengono consumati secchi, precedentemente macinati. Poiché è necessario prendere la polvere di cardo mariano per il fegato senza scioglierla in acqua, deve essere lavata con abbondante acqua calda..

È necessario trattare le malattie del fegato in modo completo, ma l'uso di 1 cucchiaino. La polvere di cardo mariano secco accelera notevolmente il processo di trattamento e aiuta a mantenere sano il tratto digestivo. I semi germinati della pianta hanno anche proprietà curative, che dovrebbero essere prese 1 cucchiaio. prima dei pasti.

Medicinali di cardo mariano

Le capsule di cardo mariano sono considerate la forma più efficace per il trattamento. I preparati a base vegetale hanno le stesse proprietà della frutta secca, ma vengono rilasciati in una forma più conveniente. Tali fondi includono Gepabene e Legalon.

Le compresse di cardo mariano sono adatte a coloro che hanno difficoltà a deglutire capsule di grandi dimensioni. Questi farmaci per il fegato dovrebbero essere assunti più frequentemente, ma sono efficaci quanto qualsiasi forma di dosaggio esistente. Come parte delle compresse estratto secco di cardo mariano, che contiene tutte le sostanze utili della pianta.

I farmaci prodotti in questa forma di dosaggio includono Silibor e Karsil. Appartengono al gruppo degli epatoprotettori, che indica il loro effetto positivo sugli epatociti epatici.

Tutti i farmaci ei loro analoghi sono venduti gratuitamente nelle farmacie di Mosca e in qualsiasi altra città. In assenza di medicinali, possibilità di consegna su ordinazione.

Come bere il cardo mariano per il fegato

[TEMPO MEDIO DI LETTURA: 5 MINUTI]

Il cardo mariano è un epatoprotettore naturale. Bioflavonoidi naturali. contenuti in questa pianta stabilizzano le membrane delle cellule epatiche e le proteggono dagli effetti tossici delle specie reattive dell'ossigeno derivanti dall'infiammazione o dall'interazione con metalli pesanti e alcuni veleni.

Nella medicina ufficiale, i preparati a base di cardo mariano sono stati utilizzati dalla fine degli anni '60 del secolo scorso. Oltre alle forme farmaceutiche, vengono utilizzati attivamente olio di cardo mariano e farina: la sostanza che rimane dopo che l'olio è stato spremuto dai semi delle piante. Molto è stato scritto su come bere il cardo mariano e sui suoi benefici..

Quando è utile il cardo mariano?

Ecco alcune condizioni per le quali gli epatoprotettori e i prodotti a base di cardo mariano in particolare sono utili. Leggi lo stesso come bere il cardo mariano di seguito..

Peso in eccesso. L'eccesso di grasso (un aumento dei trigliceridi) nel sangue e l'assunzione di cibo è un fattore che aumenta la probabilità di steatosi epatica non alcolica. Secondo i medici russi, il 37,4% della popolazione russa ha questa patologia [1]. Sebbene asintomatico, porta gradualmente a una condizione irreversibile: la cirrosi epatica.

Eccessi alcolici. Non devi essere un bevitore incontrollato per affrontare le conseguenze di un'overdose di "bevande natalizie". Il problema è particolarmente acuto durante le lunghe vacanze di Capodanno, prima dei giorni di maggio-kebab. Ha senso proteggere il fegato dagli effetti dell'alcol in combinazione con l'eccesso di cibo in anticipo..

Assunzione regolare di farmaci: farmaci antinfiammatori non steroidei (paracetamolo), farmaci ormonali, antibiotici.

Contatto professionale con metalli pesanti, prodotti petroliferi, plastiche. Tutti questi "rischi professionali" si riflettono, tra le altre cose, sulla salute del fegato..

Epatite virale. In questo caso, il cardo mariano non è il principale, ma un mezzo ausiliario della terapia di supporto. È inaccettabile annullare il trattamento raccomandato dal medico e prescrivere il cardo mariano per te stesso.!

Olio o farina?

Scegliendo come bere il cardo mariano, molti si chiedono quale sia più utile: farina o olio? In effetti, questa domanda non ha una risposta chiara..

L'olio di cardo mariano contiene vitamine A ed E con proprietà antiossidanti, acidi grassi omega-6 e omega-3 che proteggono i vasi sanguigni. La farina di cardo mariano è ricca di aminoacidi essenziali, vitamine del gruppo B necessarie per il normale funzionamento del sistema nervoso, ferro, zinco, magnesio, calcio e fosforo. Entrambi questi prodotti contengono abbastanza bioflavonoidi con proprietà epatoprotettive..

Pasto e olio sono perfettamente combinati: l'olio può essere utilizzato per condire insalate, il pasto può essere aggiunto a prodotti da forno, carne macinata e altri piatti (non più di 1,5 g per 100 g del peso totale del cibo). Ciò arricchirà la dieta e fornirà benefici per la salute. Tuttavia, le condizioni del corpo possono imporre restrizioni alla dieta e questo deve essere preso in considerazione quando si sceglie come prendere il cardo mariano.

Ad esempio, eventuali oli (e in genere cibi grassi) sono controindicati per la colelitiasi, in questo caso è meglio preferire il pasto. Inoltre, l'olio non è raccomandato per l'esacerbazione della colecistite - infiammazione della cistifellea, poiché ha un effetto coleretico attivo.

D'altra parte, la farina di cardo mariano contiene il 27,4% di fibre [1], che non è raccomandato per l'ulcera gastrica e l'ulcera duodenale, la colite ulcerosa e il morbo di Crohn, la gastrite, l'enterocolite nella fase acuta. In questa situazione, è meglio aggiungere olio a zuppe viscide, soufflé di carne e pesce, purè di patate di verdure cotte e prodotti simili che sono consentiti al consumo (dieta numero 1 nella terminologia ormai obsoleta). Anche l'olio "nella sua forma pura" è indesiderabile..

Come prendere correttamente il cardo mariano

L'olio di cardo mariano viene utilizzato 1 cucchiaio all'interno 1 volta al giorno. Il metodo di applicazione dipende dallo scopo desiderato. Se, oltre a proteggere il fegato, è necessario un effetto coleretico, puoi bere un cucchiaio di olio a stomaco vuoto (questo metodo è categoricamente controindicato nella colecistite, soprattutto calcolosa!). Allo stesso tempo aumenta la motilità intestinale, che può essere utile per chi soffre di stitichezza..

Se tale azione non è necessaria, l'olio può essere aggiunto all'insalata o al porridge cotto prima di servire. Non è consigliabile aggiungere olio fino a completa cottura: il trattamento termico distrugge gli acidi grassi omega-6, che sono ricchi di olio di cardo mariano.

Come bere la farina di cardo mariano. A rigor di termini, non è assolutamente necessario prenderlo con un cucchiaio e lavarlo con acqua. Inoltre, il principale ingrediente attivo - la silibinina - è liposolubile. Pertanto, è meglio aggiungerlo agli alimenti che contengono già una certa quantità di grasso: le stesse insalate, i cereali, le zuppe. Se vuoi ancora prendere un pasto secco, è meglio berlo con yogurt, kefir o latte. Basta 1 cucchiaino al giorno.

Frutti di cardo mariano (semi). Versare 1 cucchiaino di semi tritati con un bicchiere di latte caldo, far bollire, lasciare fermentare per una notte, far bollire di nuovo, filtrare. Prendi ¼ di bicchiere un'ora dopo aver mangiato. Oppure aggiungi solo mezzo cucchiaino di semi schiacciati a qualsiasi pasto.

Compresse di cardo mariano. Assumere 2-3 pezzi 2-3 volte al giorno durante i pasti.

Usa il cardo mariano - per aiutare il fegato nei guai!

Il cardo mariano o cardo mariano contiene un complesso di nutrienti e oligoelementi. La composizione unica rende la pianta un farmaco versatile in grado di curare una serie di malattie. Usi più comuni del cardo mariano per il fegato.

L'assunzione della pianta dipende dall'obiettivo finale che si desidera raggiungere: curare l'organo, pulire il fegato con cardo mariano o assumere un integratore alimentare a scopo preventivo. Conoscendo tutte le sottigliezze e le regole dell'assunzione del farmaco, puoi ottenere ciò che desideri il prima possibile senza danneggiare la tua salute.

Importante! L'uso corretto del farmaco non solo migliorerà qualitativamente il tuo fegato, durante il corso del trattamento, potrai sbarazzarti di chili in più, ottenere una bella pelle e capelli.

Composizione unica della pianta

Il cardo mariano è un epatoprotettore naturale grazie alla sua composizione unica. L'erba di cardo mariano contiene: silimarina, clorofilla, carotenoidi, i più potenti antiossidanti tocoferolo e retinolo, acidi grassi (polinsaturi), vitamine e minerali. Ciascuna delle sostanze che compongono la pianta è importante per il normale funzionamento del fegato, il suo trattamento di qualità.

Il cardo mariano è il più potente epatoprotettore naturale

La pianta ha un effetto attivo sulle cellule del fegato, aiutandole a ripristinare, rinnovare e nutrire. Corsi preventivi regolari ti aiuteranno a purificare e guarire l'organo, a prevenire disturbi funzionali, lo sviluppo di processi infiammatori e l'avvelenamento da tossine.

È efficace utilizzare la pianta come farmaco coadiuvante per il trattamento di numerose malattie e patologie epatiche:

  • Alcolismo cronico;
  • Epatite (compresa la forma cronica);
  • Epatosi grassa;
  • Danno agli organi tossici;
  • Disturbi delle funzioni metaboliche, disintossicanti, digestive del fegato;
  • Cirrosi.

Moduli di rilascio

Per scopi medicinali, l'erba per il fegato viene utilizzata in varie forme di rilascio:

  • In compresse e capsule che contengono l'estratto di semi di cardo mariano, che contiene la più alta concentrazione di nutrienti ed elementi;
  • Semi di piante intere appositamente lavorati, che conservano tutti gli oligoelementi necessari;
  • Olio ottenuto dalla spremitura del frutto del cardo mariano;
  • Estratti di acqua e alcool;
  • La farina di cardo mariano è una polvere di cardo mariano per il fegato, a base di semi. Questa forma non contiene olio;
  • Farina di semi vegetali (sostanza in polvere contenente olio).

Proprietà curative per il fegato

Come funziona il cardo mariano sul fegato? L'effetto benefico della pianta viene effettuato principalmente a causa dell'influenza dei più potenti antiossidanti (retinolo, tocoferolo), l'effetto della sostanza attiva silimarina. La silimarina è coinvolta nella rigenerazione, rafforzamento e protezione delle cellule del fegato. La sostanza attiva il processo di produzione ed escrezione della bile, previene lo sviluppo di processi infiammatori, aiuta a disintossicare le tossine e i veleni.

La pianta contiene un'enorme quantità di elementi naturali (più di 200), che hanno proprietà curative uniche per il fegato:

  • La protezione, il rafforzamento, il rinnovamento degli epatociti prevengono la distruzione delle membrane cellulari, le cellule degli organi già danneggiate vengono efficacemente ripristinate;
  • Le proprietà benefiche della pianta per il fegato sono la stabilizzazione delle funzioni metaboliche, digestive e disintossicanti. Di conseguenza, si verifica un'autopulizia attiva dell'organo, il fegato contribuisce all'elaborazione e alla rimozione di alta qualità di veleni e sostanze nocive dal corpo. Gli elementi utili sono meglio scomposti e assorbiti.
  • Quando si utilizza qualsiasi forma di dosaggio della pianta: capsule, soluzioni liquide, farina di cardo mariano, i benefici per il fegato sono molto tangibili. Le sostanze contenute nell'erba influenzano la partecipazione dell'organo alla sintesi e alla regolazione dei livelli ormonali, portando alla sua normalizzazione. Un tale effetto impedisce lo sviluppo di formazioni tumorali dipendenti dagli ormoni;
  • Il cardo mariano protegge il fegato da danni funzionali e strutturali in caso di avvelenamenti di varia natura (alcolici, chimici);
  • Previene lo sviluppo della degenerazione grassa dell'organo;
  • È un mezzo efficace per prevenire e curare l'epatite (alcolica, virale), con un rifiuto assoluto delle bevande alcoliche;
  • L'uso del cardo mariano nella cirrosi (compresa la fase avanzata) è stato convalidato. L'assunzione di integratori alimentari contenenti estratto di semi di piante dà risultati positivi in ​​caso di inefficacia della terapia farmacologica.

Cardo mariano per il fegato: come assumere al meglio la polvere?

Un risultato positivo dall'assunzione del farmaco direttamente dipende dall'aderenza alle regole di ammissione. È necessario assumere un integratore alimentare secondo uno schema chiaro, non superare il dosaggio, studiando attentamente le controindicazioni. In questo caso, otterrai l'effetto desiderato senza danneggiare la tua salute..

Controindicazioni per l'uso

È vietato assumere farmaci con una pianta per il trattamento del fegato ai bambini sotto i 12 anni di età. Il cardo mariano contiene sostanze attive caratterizzate da un effetto pronunciato, per cui il corpo di un bambino immaturo può essere danneggiato.

Non prendere un rimedio per il fegato per le donne incinte. La pianta provoca una circolazione sanguigna accelerata negli organi pelvici, può provocare il tono uterino e causare aborto spontaneo.

Con la raccomandazione di un medico, sotto la supervisione di uno specialista, le madri che allattano dovrebbero sottoporsi a un trattamento del fegato con cardo mariano.

Il ricevimento di integratori alimentari con estratto vegetale è vietato nelle malattie acute del tratto gastrointestinale. È possibile utilizzare il farmaco durante il periodo di recupero, dopo la rimozione di sintomi gravi e infiammazione..

L'uso del farmaco è controindicato in caso di intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

In caso di rilevamento di disturbi del sistema vestibolare, gravi disturbi del sistema endocrino, malattie ginecologiche (endometriosi, carcinoma dell'utero, seno, mioma) in un paziente, l'assunzione di cardo mariano per il trattamento del fegato è possibile solo su raccomandazione di uno specialista, sotto controllo medico.

Effetti collaterali

Una reazione negativa del corpo si manifesta in caso di intolleranza individuale al farmaco, si verifica quando il regime di dosaggio viene violato (superando la dose richiesta).

Le manifestazioni negative sono espresse sotto forma di indigestione (attacchi di nausea, gonfiore, diarrea), sono possibili eruzioni cutanee.

Il farmaco deve essere sospeso se si verifica uno di questi sintomi.

Schema di assunzione di farina di cardo mariano per il fegato

Come assumere la farina di cardo mariano per ottenere il risultato desiderato? Le caratteristiche della ricezione dipendono dall'obiettivo finale: trattamento, prevenzione o pulizia del fegato.

Ammissione per il trattamento del fegato

Come bere la torta all'olio di cardo mariano per scopi medicinali? Va ricordato che l'assunzione del farmaco è controindicata in qualsiasi malattia del fegato nel periodo acuto. È possibile utilizzare la farina di semi dopo la terapia farmacologica, quando il processo acuto viene rimosso. Nella fase di recupero, l'uso della torta di cardo mariano sarà un'aggiunta efficace al trattamento principale..

Nelle malattie croniche del fegato, durante il periodo di riabilitazione, è necessario assumere 1 cucchiaino tre volte al giorno. Lo strumento deve essere consumato 30 minuti prima di un pasto e lavato con una piccola quantità di acqua. Il corso di trattamento dura da 30 a 40 giorni, dopo di che viene effettuata una pausa per 2 settimane, quindi il farmaco viene ripreso.

Mangiare farina di cardo mariano ripristina le cellule del fegato, le protegge e le rinnova. Come risultato dell'assunzione del farmaco, importanti funzioni dell'organo vengono normalizzate, sostanze nocive e tossine vengono attivamente eliminate, viene migliorata l'assimilazione di microelementi utili.

Uso preventivo

Come prendere correttamente il pasto per la prevenzione? A scopo preventivo, la pianta viene utilizzata per 0,5-1 cucchiaini. torta al giorno. Un regime simile è raccomandato per mantenere il fegato nelle malattie croniche. La polvere di cereali agisce delicatamente sul tratto digestivo, proteggendo le cellule del fegato, la cistifellea, il pancreas. La produzione e l'escrezione della bile, i processi metabolici nel corpo vengono stimolati e migliorati. Il corso profilattico dura fino a 30 giorni.

Il lavoro in produzioni pericolose richiede un'assunzione giornaliera di 1 cucchiaino, tre volte al giorno prima dei pasti. Prima di assumere bevande alcoliche, è necessario assumere 1-2 cucchiaini una volta. pasto con un po 'd'acqua.

Usando il cardo mariano per pulire il fegato

Il corso tradizionale di pulizia del fegato dura almeno un mese. Dopo la pulizia, i pazienti notano miglioramenti significativi nella funzione degli organi, stabilizzazione del sistema digestivo, perdita di peso (http://otzovik.com/review_133203.html).

Il cardo mariano aiuta a proteggere le cellule del fegato dai danni, stimola la disintossicazione degli organi. Il fegato si pulisce da solo, consentendo al corpo di sbarazzarsi di sostanze nocive e tossine in modo tempestivo. Allo stesso tempo, i processi metabolici nel fegato vengono normalizzati, la funzione digestiva del fegato viene stabilizzata, la struttura dei tessuti dell'organo viene ripristinata.

Prima di utilizzare la farina di cardo mariano, assicurati di consultare uno specialista. Il medico selezionerà il dosaggio ottimale per te, in base alle caratteristiche individuali, all'età, alla presenza di malattie croniche.

Il massimo risultato si può ottenere osservando le seguenti regole:

  • Il corso di purificazione non può essere interrotto, il pasto viene assunto giornalmente per 30 giorni;
  • La pulizia del fegato inizia con piccole dosi (1 cucchiaio 1 volta al giorno), aumentando gradualmente fino a 1 cucchiaino. tre volte al giorno;
  • I più efficaci per la pulizia del corpo sono farina, farina, capsule. In tali forme di dosaggio esiste una concentrazione massima di silimarina (la sostanza principale per il trattamento e la purificazione del fegato);
  • L'effetto di un decotto di farina durante la pulizia non è così pronunciato come l'assunzione di polvere secca. Il brodo medicinale deve essere preparato a bagnomaria, un metodo di preparazione simile preserverà le massime proprietà medicinali della pianta.

La farina di cardo mariano ha un sapore gradevole e viene rapidamente assorbita dall'organismo. La polvere può essere aggiunta a vari piatti come condimento. A scopo preventivo, la torta viene aggiunta a tè, gelatina, succo.

Modi per utilizzare la farina di cardo mariano per la pulizia del fegato

Esistono molte ricette per purificare il fegato. Il pasto è efficace sia in forma secca pura che sotto forma di decotti, sospensioni:

  1. L'uso di un decotto. Come preparare il cardo mariano per pulire il fegato? Per questo, è necessario versare 2 cucchiai di polvere con 0,5 litri di acqua. È necessario far bollire il liquido fino a quando rimane la metà del volume originale. Il brodo viene preso 3 cucchiai, 4 volte al giorno, un'ora dopo un pasto;
  2. L'alternanza dell'uso di olio e farina. Per una pulizia efficace delle cellule del fegato, puoi assumere alternativamente l'olio e le piante da torta. Un tale metodo di applicazione ti consentirà di ottenere un effetto rapido, puoi pulire qualitativamente il fegato, perdere peso, migliorare le condizioni della pelle e dei capelli. L'alternanza delle forme di dosaggio ha un effetto pronunciato sul lavoro e sulle condizioni di tutti i sistemi e organi, quindi, per evitare una reazione negativa del corpo, è necessario consultare prima di assumere con un dottore.
    Schema di ricevimento: assumere 1 cucchiaino 30 minuti prima dei pasti. torta secca con poca acqua. In questo caso, 1 cucchiaino viene aggiunto ai piatti. oli (fino a 3 volte al giorno);
  3. Creazione di sospensioni medicinali che purificano efficacemente il fegato e le vie biliari, attivano la produzione e l'escrezione della bile. Ciò significa che ha anche un effetto pronunciato sul corpo, quindi richiede una consultazione preventiva con uno specialista..
    Devi prendere 50 g di farina, mescolare con 70 g di olio. Il contenitore di miscelazione deve essere di vetro. La miscela risultante deve essere conservata in un luogo asciutto e buio. Agitare il contenitore con la sospensione prima dell'uso. Il prodotto va assunto 5 g tre volte al giorno dopo i pasti Il ciclo di detersione dura 30 giorni. A causa delle proprietà pronunciate dei componenti della sospensione, è possibile osservare un'eccessiva sudorazione, abbondanti feci molli. Non aver paura di questo, un fenomeno simile quando si prende una sospensione è la norma;
  4. Un prodotto combinato che ti permetterà di ottenere i massimi risultati nel più breve tempo possibile (richiede previo accordo con il tuo medico). Avrai bisogno di: 100 g di farina, 70 g di olio di cardo mariano, 5 g di bardana, 1 rametto di aneto. Gli ingredienti a base di erbe sono macinati, mescolati con olio. La miscela risultante viene rimossa in frigorifero..

La miscela ha un gusto gradevole, pulisce efficacemente e rapidamente il fegato. Questo riduce il peso. La sospensione deve essere consumata 5 g tre volte al giorno dopo i pasti.

Per ottenere i massimi risultati, durante la pulizia del fegato, è necessario rifiutarsi di assumere bevande alcoliche, grassi animali. Meglio mangiare cereali, frutta, verdura, pesce bollito.

Se vuoi pulire e migliorare la qualità del tuo fegato, hai bisogno del cardo mariano. Insieme a un pronunciato effetto curativo, puoi perdere peso, diventare il proprietario di una bella pelle e capelli splendidi!

Cardo mariano per il fegato - regole molto importanti per un uso efficace

Ciao a tutti!

Il cardo mariano è apparso sugli scaffali delle nostre farmacie relativamente di recente, ma le sue proprietà medicinali non sono più in dubbio.

Questa erba medicinale sembra essere stata creata appositamente per il trattamento del fegato e del tratto gastrointestinale..

Parliamo in modo più dettagliato e approfondito di come assumere il cardo mariano per il fegato e quali proprietà benefiche ha..

In questo articolo imparerai:

Cardo mariano per il fegato - proprietà e usi

Che aspetto ha il cardo mariano: un breve riferimento botanico

Il cardo mariano è una pianta erbacea della famiglia delle Asteraceae. Graminacee di uno e due anni del genere, alte fino a 1,5 m, con grandi foglie alternate a macchie o strisce bianche.

I fiori di cardo mariano sono bisessuali, tubolari, viola o altre tonalità di questo colore, fioriscono a luglio - settembre.

Frutta: achenio crestato compresso.

Il cardo mariano è disponibile in due varietà: cardo mariano d'argento (Silybum eburneum) e cardo mariano (Silybum marianum).

Quest'ultimo è popolarmente chiamato cardo mariano, cardo di Santa Maria, tartaro di Maria, erba della Vergine Maria,.

La prima specie è rara, mentre la seconda si trova in tutto il mondo. È il secondo tipo con un effetto terapeutico eccezionalmente pronunciato sul fegato..

Composizione chimica del cardo mariano

La composizione chimica dei semi e di altre parti del cardo mariano comprende circa 400 componenti pregiati, ecco i principali:

  • macronutrienti (in mg per 1 g di materia prima): magnesio - 4,2; calcio - 16,6; potassio - 9,2; ferro - 0,08;
  • oligoelementi (in μg per 1 g di materia prima): selenio - 22,9, boro - 22,4, manganese - 0,1, zinco - 0,71, rame - 1,16, iodio - 0,09, cromo - 0,15 ;
  • vitamine - vitamine A, E, K, F, D, gruppo B;
  • oli - oli grassi (fino al 32%), oli essenziali (fino allo 0,1%);
  • ammine biogene - tiramina, istamina;
  • fattore T stimolatore piastrinico;
  • flavonoidi;
  • complesso lipidico - tocoferoli, fosfolipidi, acilgliceroli;

Principali ingredienti attivi

I principali componenti attivi della pianta sono i flavolignani: silibina, silicristina, silidianina - formano composti di silimarina.

È la presenza delle silimarine, di cui sono state contate fino a 12 varietà nel cardo mariano, che è dovuta al suo straordinario effetto terapeutico sul fegato - epatoprotettivo, disintossicante, rigenerante.

Erba di cardo mariano e le sue proprietà benefiche per il fegato

Diamo un'occhiata alle principali proprietà benefiche e medicinali del cardo mariano alle erbe e tutti i modi in cui può essere utilizzato per trattare le malattie del fegato..

Per quali malattie del fegato si consiglia di utilizzare il cardo mariano?

Il cardo mariano viene utilizzato per:

  • malattia da epatite cronica
  • discinesia biliare
  • uraturia
  • colecistite
  • nefrolitiasi
  • in recupero dopo il trattamento con farmaci nefrotossici
  • altre lesioni tossiche (alcoliche, veleni vegetali, composti di metalli pesanti, ecc.).

Perché il cardo mariano è utile per il fegato??

L'effetto curativo del cardo mariano sul fegato è dovuto alla funzione della pianta come epatoprotettore..

La silimarina è responsabile di questa proprietà del cardo mariano, che ha un'azione stabilizzante di membrana, antifibrotica (contro la formazione di tessuto connettivo e matrice extracellulare), antiossidante, antinfiammatoria e rigenerante..

Meccanismo d'azione della silimarina

  1. La silimarina inibisce la perossidazione lipidica, prevenendo così la distruzione delle membrane degli epatociti; neutralizza i radicali liberi nelle cellule del fegato;
  2. Attiva la RNA polimerasi, che porta ad una maggiore rigenerazione dei tessuti; stimola la sintesi di fosfolipidi e proteine ​​nelle cellule danneggiate e stabilizza le membrane, preservando i componenti cellulari.
  3. La silimarina non consente a un certo numero di sostanze epatotossiche di entrare nella cellula, ad esempio il veleno del fungo pallido. Sintetizzando le prostaglandine, la silimarina ha un effetto antinfiammatorio sul fegato.

Come usare correttamente il cardo mariano per il fegato ?

La silimarina è un composto estremamente instabile e viene distrutta sotto l'influenza di ossigeno, luce proveniente da qualsiasi fonte, temperature superiori a + 60 ºС.

Come preparare a casa un farmaco efficace per il cardo mariano

Indipendentemente, con una garanzia della conservazione della sostanza attiva, puoi preparare una polvere da semi e tintura di alcol.

Semi in polvere e semi germinati

Macina il seme (puoi usare un macinacaffè) e consumalo subito per 1 secondo. l. al giorno (prima dei pasti).

Per la prevenzione delle malattie e il miglioramento del fegato, è bene prendere 1 s. l. semi germinati - anche prima dei pasti.

Tintura alcolica di semi di cardo mariano (una delle opzioni)

Macinare i semi in un macinino da caffè, metterli rapidamente in un recipiente di vetro scuro, versare alcol o vodka di buona qualità in un rapporto di 1: 5, sigillare bene e mettere in un luogo fresco e buio, dove lasciare in infusione per 2-7 giorni.

Se necessario, la tintura può essere presa dopo poche ore..

La tintura alcolica è un farmaco potente, quindi va presa con cautela, dopo aver consultato un medico, 1-2 o 15-20 gocce alla volta.

Preparati di cardo mariano per il fegato

Considera i principali preparati a base di cardo mariano e le caratteristiche importanti del loro utilizzo per la cura del fegato.

Compresse di cardo mariano

Le compresse di cardo mariano sono più efficaci sotto forma di Karsil Forte e Karsil; "Sibektan", "Salimar", "Legal". Devi prenderlo rigorosamente secondo le istruzioni fornite con il farmaco..

Cardo mariano in polvere per il fegato

La polvere di cardo mariano per il fegato può essere acquistata nell'ambito del preparato "Hepabene", dove, insieme all'estratto di fumo, è racchiusa in capsule di gelatina dura, che preserva la silimarina attiva; in capsule "Fosfontsiale" (estratto vegetale); in capsule "Legalon".

NOTA. Cardo mariano (silimarina) in semi e capsule - qualità biologica dai migliori produttori del mondo. Una gamma molto ampia, vedi qui

Farina di cardo mariano e perché potrebbe non essere efficace?

La farina di cardo mariano è una polvere, farina dai suoi semi. Non comprare mai farina di cardo mariano già pronta!

Affinché il pasto non perda le sue proprietà curative, va preparato immediatamente prima dell'uso, evitandone la lunga permanenza alla luce ea contatto con l'aria.

Altrimenti, la silimarina, un ingrediente attivo attivo, viene distrutta.

Controindicazioni all'uso dell'erba di cardo mariano

L'assunzione di droghe basate su o da un estratto intestinale a base di alcol non è consentita quando:

  • danno epatico cirrotico (alcolico)
  • pancreatite
  • colecistite acuta
  • insufficienza epatica
  • reazioni allergiche
  • così come l'asma, l'epilessia, i disturbi mentali acuti e cronici.

Con cautela e solo dopo aver consultato un medico, i preparati di cardo mariano dovrebbero essere presi per le persone con malattie del gruppo cardiovascolare, durante la gravidanza e l'allattamento..

Video sull'uso del cardo mariano per il fegato

In conclusione, assicurati di guardare questo video sull'uso del cardo mariano e sui suoi effetti sul fegato. io raccomando.

Leggi come utilizzare il cardo mariano per la perdita di peso in questo articolo.

Usa l'erba di cardo mariano per il fegato in modo corretto e sii sano!

Se ti sforzi per la bellezza e la salute, unisciti ai miei gruppi sui social network.

Alena Yasneva era con te, finché non ci incontreremo di nuovo.

Foto nell'articolo https://depositphotos.com/ @ joannawnuk e @ chasbrutlag

UNISCITI AI MIEI GRUPPI SUI SOCIAL MEDIA

Come prendere la polvere di cardo mariano per il supporto del fegato

L'assunzione di polvere di cardo mariano è l'opzione più semplice per le malattie del fegato. Hai solo bisogno di fare scorta di semi (acquistare o preparare) e macinare la quantità richiesta ogni giorno utilizzando un macinacaffè.

In questo articolo, spiegherò come prendere correttamente una polvere per il mantenimento del fegato. Questo può essere fatto non solo per le malattie, ma anche semplicemente a scopo di prevenzione. La polvere di cardo mariano è l'ideale per questo scopo. Se hai bisogno di istruzioni complete per l'uso del cardo mariano, allora è QUI. Un articolo sulle proprietà medicinali del cardo mariano - qui.

Prima di iniziare, ti fornirò un link molto utile a un articolo chiamato - Istruzioni per l'uso del cardo mariano per il fegato. Assicurati di leggere se l'argomento è interessante per te, troverai molte cose utili per te stesso.

Quali sono i benefici della polvere di cardo mariano per il fegato

I semi di cardo mariano sono il miglior epatoprotettore naturale possibile. Cos'è un epatoprotettore? Wikipedia dice quanto segue a questo:

Gli epatoprotettori sono un gruppo farmacoterapeutico di farmaci dissimili che prevengono la distruzione delle membrane cellulari e stimolano la rigenerazione degli epatociti, avendo così un effetto positivo sulla funzionalità epatica.

Gli epatoprotettori aumentano la resistenza del fegato alle influenze patologiche, migliorano la sua funzione di disintossicazione aumentando l'attività dei sistemi enzimatici e contribuiscono anche al ripristino delle sue funzioni in caso di varie lesioni (comprese quelle tossiche).

Certo, si dice in modo astruso, qualcuno potrebbe non capire affatto, quindi offro la mia piccola traduzione, in parole semplici.

Quindi, gli epatoprotettori sono farmaci il cui compito è proteggere e persino ripristinare le cellule del fegato, comprese quelle colpite a causa di una particolare malattia, nonché rimuovere veleni e tossine!

Quindi la polvere di cardo mariano, ottenuta semplicemente macinando i suoi semi in un macinacaffè, è solo un epatoprotettore naturale e naturale. Il suo effetto si manifesta più chiaramente in relazione al fegato, sebbene le proprietà curative della polvere siano sfaccettate e chiaramente non si limitino a questo..

Per essere convinti di questo, è sufficiente sapere che il cardo mariano in una forma o nell'altra viene utilizzato per 55 malattie e nella maggior parte dei casi è possibile utilizzare solo una forma terapeutica come la polvere.

Quindi, riassumendo, vediamo quali proprietà medicinali ha la polvere di cardo mariano..

E ha le stesse proprietà dei suoi semi, ovvero:

  • antiossidante
  • epatoprotettivo
  • immunomodulante
  • stabilizzazione della membrana, ecc..

Puoi leggere più in dettaglio le proprietà medicinali dei semi di cardo mariano QUI, nello stesso articolo te ne parlerò in breve.

Quindi, ecco di cosa è capace la polvere di cardo mariano se consumata più o meno regolarmente:

  • Protegge il fegato
  • Ripristina le sue cellule distrutte
  • Promuove un migliore deflusso della bile, normalizzando la secrezione biliare
  • Migliora il metabolismo
  • Normalizza le funzioni del tratto gastrointestinale
  • Riempie il corpo umano con una massa di vitamine e sostanze nutritive (qui è scritto sulla composizione chimica del cardo mariano)
  • Pulisce il corpo dalle tossine e dalle tossine
  • Riduce lo zucchero nel sangue
  • Promuove la perdita di peso e il metabolismo

Cardo mariano in polvere - istruzioni per l'uso

Quindi come applicare la polvere di cardo mariano per il fegato? La prima e fondamentale regola è!

Hai solo bisogno di macinare la quantità di semi che puoi usare durante il giorno! I semi interi mantengono le loro proprietà curative per un tempo molto lungo, ma la polvere le perde molto rapidamente.

Come puoi prendere:

  1. Asciutto
  2. Sotto forma di infusione

Come prendere il cardo mariano per il fegato

Il cardo mariano è una pianta medicinale, un'erba alta con grandi fiori viola, che ricorda un po 'gli astri. Questa erba viene utilizzata nel trattamento di varie malattie, viene mangiata, mentre il cardo mariano è più efficace per il fegato, come prendere la polvere, dovresti assolutamente capire per quali malattie dell'apparato digerente è meglio usarlo.

  • Come agisce il cardo mariano sul fegato?
  • Come usare
  • Proprietà del cardo mariano
  • Controindicazioni
Articoli Correlati:
  • Proprietà curative dei semi di cardo mariano
  • Foto di una pianta di cardo mariano e sua descrizione
  • Proprietà utili della farina di cardo mariano
  • L'uso corretto dell'olio di cardo mariano per il trattamento del fegato
  • Come prendere il cardo mariano per dimagrire - ricette
  • Il cardo mariano è abbastanza comune oggi, che si trova anche nella parte europea della Russia, in Siberia, nella maggior parte dei paesi della CSI. Per il trattamento di varie malattie è possibile utilizzare quasi tutte le parti della pianta, in particolare vengono spesso utilizzati semi di cardo mariano. Sulla base della pianta si prepara una polvere per somministrazione orale con varie patologie..

    L'erba viene utilizzata non solo nella medicina tradizionale, il conservatore riconosce anche l'efficacia del cardo mariano nella lotta contro molte patologie. Può essere consigliato come trattamento ausiliario, un'efficace aggiunta a quello principale. In particolare, è usato per trattare i danni al fegato a casa. Tuttavia, prima di iniziare la terapia, è imperativo consultare il proprio medico..

    Come agisce il cardo mariano sul fegato?

    Le sostanze contenute nella pianta contribuiscono al ripristino dei normali processi metabolici nel fegato, hanno l'effetto di un epatoprotettore. Inoltre, ripristinano la circolazione della bile, il lavoro del pancreas e hanno un effetto positivo complesso sullo stato del tubo digerente. Il cardo mariano aiuta a proteggere il fegato dagli effetti di varie tossine, aiuta a purificare il fegato.

    Nel trattamento dell'epatosi del fegato grasso, il cardo mariano aiuta a ripristinare le cellule del fegato e il loro normale funzionamento, tuttavia, vale la pena ricordare che nelle patologie gravi, il trattamento alternativo deve essere combinato con una terapia conservativa. In casi difficili, sarà troppo difficile far fronte a un cardo mariano..

    Per la cura delle patologie epatiche l'estratto vegetale può essere utilizzato in varie forme; vengono utilizzati anche altri prodotti a base di questa varietà di cardo. Inoltre, l'estratto vegetale viene spesso utilizzato in varie compresse epatoprotettive ed è più facile osservare il dosaggio quando applicato. Dovresti assolutamente prestare attenzione ai medicinali a base di erbe a base di cardo mariano..

    Come usare

    Esistono diversi modi in cui il cardo mariano può essere utilizzato contro le malattie del fegato. Vale la pena ricordare che per ottenere il miglior effetto, l'erba deve essere assunta durante i corsi; non è consigliabile fare pause dall'uso del prodotto. Inoltre, non dovresti riscaldare il fegato durante la pulizia, soprattutto se ci sono patologie accompagnate da un processo infiammatorio..

    Inoltre, durante il corso del trattamento, è necessario seguire il resto delle raccomandazioni del medico, di solito in caso di malattie del fegato, viene prescritta una dieta leggera, che consente di scaricare il carico dall'organo, contribuendo al suo recupero precoce. Devi prendere il cardo mariano correttamente come segue.

    1. Cardo mariano in polvere. Come bere il pasto? Di solito si prende un cucchiaino venti minuti prima dei pasti, lavato con acqua minerale o naturale. La polvere può essere acquistata in farmacia o prodotta da te macinando i semi della pianta. Questa è la ricetta più semplice per usare la polvere di fegato.
    2. Tè. Devi prendere un cucchiaio della pianta o dei semi essiccati, versare mezzo bicchiere di acqua bollente, lasciare fermentare per mezz'ora, quindi filtrare e diluire un po 'con acqua. Puoi aggiungere miele, menta a questa bevanda per aumentare le proprietà benefiche.
    3. Brodo. Dai semi della pianta si può preparare un decotto, che ha anche un effetto positivo sullo stato del fegato. Devi prendere 30 grammi di semi e mezzo litro d'acqua. I semi devono prima essere macinati allo stato in polvere, per questo è meglio usare un macinacaffè. Versare la polvere sopra con acqua calda e mettere a fuoco basso. Dovrebbe essere mantenuto fino a quando il volume d'acqua non si è dimezzato. Il brodo dovrebbe essere preso un cucchiaio più volte al giorno..

    Questi sono i modi principali per trattare varie malattie del fegato con la polvere di cardo mariano. Il corso del trattamento di solito dura diverse settimane, tuttavia, vale la pena ricordare che ogni caso è individuale, quindi la durata della terapia può essere regolata.

    Proprietà del cardo mariano

    Questa pianta contiene molte utili vitamine, minerali e altri elementi che aiutano nella lotta contro molte patologie, aumentano l'immunità e migliorano il benessere. Il cardo mariano può aiutare a trattare un'ampia varietà di malattie, ma è più efficace nella lotta contro le malattie del fegato e del pancreas..

    Il cardo mariano ha un alto contenuto di varie vitamine dei gruppi B, D, K, E, che aiutano a normalizzare le condizioni della pelle, del sistema muscolo-scheletrico, del sistema nervoso e della circolazione sanguigna. La pianta ha un effetto positivo sullo stato del tratto gastrointestinale.

    Importante! Tuttavia, va tenuto presente che questa pianta non può sostituire un trattamento a tutti gli effetti delle patologie, è imperativo scegliere un trattamento conservativo adatto ed essere osservato da uno specialista.

    Inoltre, la pianta contiene vari acidi grassi, altre sostanze che hanno un effetto positivo sullo stato del corpo. Per la sua composizione chimica, il cardo mariano ha un effetto epatoprotettivo e coleretico, contribuisce alla normalizzazione del tratto gastrointestinale. Le proprietà epatoprotettive includono le proprietà medicinali del cardo mariano per il fegato, questo rimedio aiuta a far fronte a patologie concomitanti, la polvere può essere utilizzata per colecistite e altri disturbi simili.

    I semi della pianta hanno un effetto ringiovanente, aiutando a migliorare le condizioni della pelle. A volte, l'estratto di cardo mariano viene aggiunto anche a vari prodotti per la cura della pelle. Inoltre, l'erba è usata per trattare le malattie degli organi pelvici negli uomini e nelle donne, aiuta a ridurre l'attività dei processi infiammatori, ripristinare la funzione riproduttiva in varie patologie..

    Inoltre, a causa della normalizzazione dei processi metabolici nel corpo e del lavoro del tubo digerente, il cardo mariano aiuta con le diete, contribuisce alla perdita di peso. Se usi prodotti a base di questa pianta durante la perdita di peso, questo processo sarà più facile..

    Uno dei prodotti vegetali più comuni è la polvere, che viene utilizzata nella maggior parte dei casi, solitamente assunta per via orale. Inoltre, sulla base del cardo mariano, vengono preparati tè, decotti, infusi. Vale la pena considerare tutti i principali modi di utilizzare una pianta medicinale, è necessario scegliere quello più adatto in base alle caratteristiche individuali del decorso della malattia e alle possibilità.

    Controindicazioni

    Si sconsiglia inoltre il trattamento con questa pianta erbacea per gravi disturbi circolatori, per gravi patologie del tratto gastrointestinale, ad esempio, vari tipi di ulcera peptica. In questo stato, il cardo mariano può provocare un peggioramento della condizione..

    Inoltre, non è consigliabile utilizzarlo durante la gravidanza, poiché per le sue proprietà l'erba può provocare aborto spontaneo e altri disturbi simili. Non ci sono restrizioni sull'uso durante l'allattamento. I preparati di piante medicinali devono essere somministrati ai bambini con cautela..

    Importante! Si consiglia di non iniziare il trattamento con cardo mariano nei bambini di età inferiore ai dodici anni; se richiesto, è necessario prima consultare uno specialista.

    Vale anche la pena ricordare che l'assunzione costante di cardo mariano senza interruzioni può portare anche a conseguenze spiacevoli, quindi anche con corsi lunghi, è necessario fare delle pause nella terapia. Se la condizione inizia a peggiorare durante il trattamento, la terapia con questa erba deve essere interrotta.

    Cardo mariano in polvere: uso e prezzi dei farmaci

    La polvere di cardo mariano è ottenuta dal cardo selvatico maculato (latte). Ha proprietà ossidanti ed è spesso usato per curare il fegato. Diamo uno sguardo più da vicino a questo farmaco.

    1. Perché la pianta del cardo mariano è utile
    2. Indicazioni per l'ammissione
    3. Controindicazioni
    4. Modulo per il rilascio
    5. Schema di ricezione
    6. Effetti collaterali
    7. Overdose
    8. Feedback sull'applicazione
    9. Dove posso acquistare

    Perché la pianta del cardo mariano è utile

    La pianta è un'erbaccia della famiglia Aster. Può essere trovato anche in giardino: si distingue tra le altre erbe con un motivo sulle foglie, come se vi fosse stato versato del latte. Da qui il nome cardo mariano. La pianta è anche chiamata rana e spina. Contiene i seguenti componenti:

    • silimarina: una sostanza con un effetto epatoprotettivo;
    • antiossidanti (vitamine A, E);
    • acidi grassi polinsaturi (LPA);
    • clorofilla;
    • carotenoidi;
    • mono - e disaccaridi;
    • alcaloidi;
    • resine;
    • oli essenziali;
    • proteine.

    Il cardo mariano contiene anche vitamine del gruppo B, vitamine K e minerali (ferro, potassio, rame, magnesio, selenio e altri).

    Per scopi medicinali vengono utilizzati semi di cardo mariano. Da loro vengono preparati polvere, farina o tintura..

    I fondi possono essere acquistati in farmacia. Ma affinché la polvere di semi di cardo mariano non perda le sue proprietà benefiche, deve essere preparata prima dell'uso..

    Guarda il video per maggiori dettagli sull'approvvigionamento di materie prime

    La polvere di cardo mariano ha proprietà medicinali e svolge le seguenti azioni:

    • purifica il sangue, così come il fegato da sostanze nocive, tossine e veleni;
    • normalizza la secrezione di bile, zucchero nel sangue;
    • migliora il metabolismo dei lipidi, fegato, intestino e pancreas, l'appetito;
    • riduce l'infiammazione;
    • ripristina, rinnova, protegge le cellule del fegato dalla distruzione.

    Le donne possono assumere un integratore per la perdita di peso, la salute della pelle e dei capelli.

    Guarda il video, dice di tutte le proprietà benefiche della pianta:

    Indicazioni per l'ammissione

    La polvere di erbe di cardo mariano aiuta a trattare le seguenti condizioni:

    • cirrosi;
    • epatite virale, alcolica, da farmaci;
    • degenerazione grassa;
    • danno epatico tossico;
    • colecistite;
    • colelitiasi;
    • intossicazione del corpo;
    • alcolismo.

    Queste sono le principali indicazioni per l'ammissione, che sono indicate nelle istruzioni. Tuttavia, nella medicina alternativa, il cardo mariano viene utilizzato per l'obesità, nel trattamento dell'infiammazione del sistema riproduttivo, con vene varicose, aterosclerosi, diabete mellito.

    Attenzione! La pianta è efficace anche nelle ultime fasi della cirrosi. Prolunga la vita del paziente.

    Ma i preparati con cardo mariano dovrebbero essere usati solo come ausiliari, non come rimedio principale..

    Controindicazioni

    Nonostante tutte le proprietà utili della polvere, è necessario ricordare le controindicazioni. Il medicinale non deve essere assunto in caso di intolleranze o allergie individuali..

    Le controindicazioni includono anche tali malattie e condizioni:

    • disturbi circolatori;
    • ulcera allo stomaco;
    • insufficienza epatica acuta o intossicazione da alcol;
    • gravi disturbi endocrini;
    • grandi calcoli biliari.

    La polvere di cardo mariano ha un effetto simile agli estrogeni, quindi il suo uso può essere controindicato nelle donne a cui è stata diagnosticata l'endometriosi, il fibroma, i fibromi, il carcinoma o un tumore delle ghiandole mammarie. Con cautela, è prescritto a bambini di età inferiore a 12 anni e donne durante la gravidanza, l'allattamento.

    Modulo per il rilascio

    L'estratto di cardo mariano si presenta in due forme:

    • polvere in una confezione da 100 g;
    • bustine di tisane, 20 pz. 2 g ciascuno.

    La composizione non contiene oli e altri componenti.

    Schema di ricezione

    La polvere di erbe di cardo mariano deve essere assunta a seconda delle indicazioni e degli scopi: per curare il corpo, curare o prevenire il fegato. Le istruzioni per l'uso indicano il dosaggio e la frequenza di somministrazione.

    Per il trattamento del fegato, la polvere dovrebbe essere presa 1 cucchiaino. 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti. Dovrebbe essere lavato con una piccola quantità d'acqua. Il corso del trattamento è di 1-1,5 mesi. Quindi è necessario fare una pausa di due settimane, quindi continuare la terapia.

    Nota! Dopo la pulizia del fegato, l'assorbimento dei nutrienti migliora.

    Altri usi per il cardo mariano:

    1. Preparare una tisana. Versare 200 ml di acqua bollente su una bustina, lasciare agire 5-7 minuti. Bere caldo al mattino a stomaco vuoto.
    2. Preparazione del brodo. Versare 2 cucchiaini. polvere 0,5 litri di acqua bollente, far bollire fino a ridurre il volume della metà. Bere 3 cucchiaini. 4 volte al giorno, 1 ora dopo i pasti. Corso di accoglienza - 20 giorni.

    Attenzione! La silimarina si decompone a temperature superiori a 60 ° C, quindi si consiglia di bere la polvere con acqua calda o fredda (ma non ghiacciata).

    Durante il periodo di trattamento, si consiglia di rinunciare ad alcol, cibi grassi e fritti, cibi contenenti sostanze nocive (coloranti, aromi, conservanti, ecc.). Meglio mangiare frutta, verdura, cereali, pesce al vapore.

    Per proteggere il fegato dall'alcol, si consiglia di assumere la polvere di erbe di cardo mariano prima di bere alcolici - 1-2 cucchiaini. Se una persona lavora in una produzione pericolosa, quindi per la prevenzione, può assumere il farmaco 1 cucchiaino al giorno prima dei pasti.

    Per migliorare e purificare il corpo dalle sostanze nocive, l'agente deve essere utilizzato nei corsi. Durata: non più di 1 mese. Si consiglia di iniziare la pulizia con piccole dosi: iniziare a bere 1 cucchiaino. al giorno, quindi aumentare la frequenza di ammissione fino a 3 volte. Ma prima dovresti sottoporti a un esame per escludere controindicazioni..

    A scopo preventivo, secondo le istruzioni per l'uso, la polvere di erbe di cardo mariano può essere aggiunta a piatti e bevande già pronti. Dose: 0,5-1 cucchiaini. al giorno. Puoi provare un altro regime di dosaggio: versare 1 cucchiaino. 200 ml di acqua bollente, insistere per 2 ore e bere 50 ml 2 volte al giorno.